SINFUL

Il dualismo è la condizione che caratterizza la vita degli esseri umani da sempre, nella sfera religiosamitologica, filosofica, scientifica. Paradossalmente sia scienza che mito convergono in questa direzionel’uomo e l’universo sono stati generati da una primordiale divisione. Negli testi sacri delle maggiori religioni del mondo la storia dell’universo ha inizio con una scissione, dio e (gli dei) divisero prima di tutto, la luce dal buio, il cielo dalla terra, l’uomo dalla donna, poi il bene dal male. La storia si ripete nel mito delle antiche civiltà, da quello greco, fino ai giorni nostri e nell’idea spirituale della new age.
Prima della scissione c’è l’uno, che racchiude tutto; prima del BIG BANG, prima della materia e della radiazione, prima della separazione tra luce e buio. La conseguenza di questa scissione sottoporrà sempre l’uomo ad una scelta, ad una decisione.

Possiamo ritrovare il mito del doppio nella tradizione della Antica Grecia, col mito di Ermafrodito, figlio di Hermes e Aphrodite, nel quale si realizzava l’unione degli opposti. Secondo Platone, all’inizio il mondo era abitato solo da individui ermafroditi, che a un certo punto vennero divisi in due metà da Zeus, per limitare i poteri e l’insolenza degli esseri umani.

Per gelosia nei confronti della perfezione umana, gli Dei li separarono in due parti con un fulminecreando da ogni essere umano primordiale un uomo ed una donna. Come conseguenza, ogni essere umano cerca di ritrovare la propria iniziale completezza cercando la propria metà perduta. Nascerà così il mito dell’anima gemella.

Alla fine del suo percorso coscienziale l’uomo ritroverà l’unione , saprà perfettamente cosa è la divisione e potrà dire: “lo sono il contrario della divisione. lo sono l’unione .