Quest’anno gli Oscar, sono stati consegnati in un momento in cui i movimenti anti-molestie stanno cambiando Hollywood e l’intera società. Tuttavia, mentre ai Golden Globe le star hanno reso protagonista il nero per portare al mondo un messaggio importante (contro le molestie sessuali), sul red carpet degli Oscar 2018 hanno deciso di sfoggiare i colori, per trasmettere un nuovo ottimismo.  Il red carpet si è quindi animato di sfumature, dalle tinte pastello a quelle più forti, passando per i bagliori metallici e le stampe floreali.

Giocare con i colori non è semplice, il rischio “overdressed” è sempre dietro l’angolo, soprattutto quando si confonde “ricco” con “importante”, dimenticando che invece la strada verso l’eleganza è quella della sobrietà. A tal proposito,  ritengo che il look più bello in assoluto sia stato quello di Jane Fonda. L’attrice ottantenne ha incarnato alla perfezione l’idea di stile ed eleganza senza tempo con un abito bianco di Balmain che fasciava alla perfezione la silhouette senza apparire volgare o eccessivo. In seconda posizione Nicole Kidman, spettacolare in un abito blu intenso Armani Privè, reso sexy dalla scollatura a cuore e lo spacco profondo.  Incantevole anche Allison Janney, vincitrice del premio “miglior attrice non protagonista” per il film Tonya, che uscirà in questi giorni nelle nostre sale. L’attrice si è presentata in un abito lungo rosso firmato Reem Acra, con maniche a strascico. Radiosa Jennyfer Lawrence, nel suo abito Dior tutto tempestato di pailettes argento. Capelli sciolti ondulati e trucco intenso per far risaltare lo sguardo. Davvero mozzafiato. Eterea Allison Williams, nel suo abito Armani Privè, dai toni delicati ed il corpetto lavorato, Espressione di uno stile sofisticato e femminile.

Jane Fonda

Nicole Kidman

Allison Janney

Jennyfer Lawrence

allison williams

Flop a mio avviso per Whoopi Goldberg, l’abito Christian Siriano da “dama ottocentesca” non valorizza affatto la sua fisicità. Indifendibile anche Adra Day, con un abito dalla stampa floreale in tonalità pastello, dal sapore vagamente hippie. E cosa dire di Haley Bennett? Nessuno dovrebbe presentarsi agli oscar con indosso lo zerbino effetto prato! Nemmeno se firmato Dior! Aimè, tra i peggiori va anche Saoirse Ronan. Se è vero che less is more, è anche vero che la star avrebbe potuto osare un po’ in più, in questo caso l’effetto è scialbo ed insipido. L’abito rosa pesca si confonde con il suo incarnato, il taglio non la valorizza affatto ed il portamento non la aiuta, iù che per il red carpet, sembra pronta per la prima comunione. Lindsay Vonn, al contrario punta su un abito dove c’è proprio di tutto: frange, lustrini, trasparenze e piume. Aggiunge anche un collier che fa a pugni con la scollatura, ma il risultato finale non cambia: bocciata.

Whoopi Goldberg

Adra Day

Haley Bennett

Saoirse Ronan

Lindsay Vonn

 

Lucia Palermo